Ordinanze, dormitori: I provvedimenti funzionano come conferma questore Marangoni

Sabato
14:35:24
Gennaio
08 2011

Ordinanze, dormitori: I provvedimenti funzionano come conferma questore Marangoni

De Corato: “nel 2010 controllati 353 appartamenti: 306 denunce, 151 a clandestini. provvedimenti funzionano, come ha confermato questore Marangoni“. Anche violenze su minori e prostituzione negli stabili del degrado. Oggi l’obbligo di deposito dei contratti d’affitto alla Polizia Locale vige in 4 zone e 3 stabili

View 133.9K

word 444 read time 2 minutes, 13 Seconds

Milano - "Le ordinanze anti-dormitori, attive oggi in 4 zone, e per 3 stabili, si sono rivelate un ottimo strumento per contrastare il degrado e la clandestinità, ma anche diversi reati. E lo dimostra il bilancio del 2010 della Polizia Locale, dopo lentrata in vigore a marzo del primo provvedimento, in via Padova. A seguito dei 353 appartamenti controllati dalla Polizia Locale e di 924 persone identificate sono scattati 306 denunce di cui 151 a clandestini e 31 arresti. Queste ordinanze, insieme ad altri provvedimenti sindacali, hanno contribuito al calo del 3,72% dei reati a Milano lanno scorso, come ha attestato di recente il Questore Alessandro Marangoni parlando di circa 24 mila identificazioni nelle aree interessate dalle ordinanze e problematiche. E anche lo stesso ministro dellInterno Maroni ha rimarcato limportanza di questi provvedimenti nel capoluogo lombardo”.

Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

SEGNALAZIONI – Più in dettaglio le schede autocertificative consegnate sono 5.476, 112 i contesti per lordinanza sindacale, 36 le denunce/querele presentate dai cittadini, 32 le segnalazioni tramite corrispondenza al vice Sindaco, 139 quelle presentate dagli amministratori condominiali. Ben 95 le irregolarità fiscali segnalate allAgenzia delle entrate, 87 allAsl, 124 allufficio Igiene dellAbitato, 111 allo Sportello delledilizia.

DENUNCE – Tra le 306 denunce spiccano le 151 a carico di clandestini, 86 per favoreggiamento allimmigrazione irregolare. Ma i deferimenti riguardano anche diversi reati: violenza, anche sessuale, favoreggiamento della prostituzione, resistenza, danneggiamento, occupazione abusiva, omissioni di lavoro in edifici tali da configurarsi il rischio crolli.

ARRESTI – Dei 31 arrestati 26 sono clandestini che non hanno rispettato ordini di espulsione da parte della Questura. Tra gli altri reati per cui sono scattate le manette, detenzione di materiale pedo-pornografico, evasione, corruzione e atti sessuali con minori.

SEQUESTRI – Nellambito dellattività di controllo 15 impianti del gas sono stati sequestrati in quanto pericolosi e in alcuni era già in corso la dispersione, altri 2 sigilli hanno riguardato depositi infiammabili e per causa di incendi; mentre 5 appartamenti sono stati dichiarati inagibili dopo interventi dei Vigili del Fuoco, che hanno determinato levacuazione di 2 persone ospitate in albergo.

"Le ordinanze sindacali – sottolinea De Corato – sono strumenti che il Sindaco ha adottato per la sicurezza pubblica in qualità di ufficiale di governo. Dopo via Padova, Sarpi, Corvetto e Imbonati-Comasina, recentemente sono stati varati anche per singoli stabili, via Bligny 42, Espinasse 104 e Cavezzali 11. Provvedimenti tutti in vigore e mirati, dove il sovraffollamento di abusivi, condito da altri reati come lo spaccio, ha ripetutamente costretto le Forze dellordine a intervenire”.

Source by Riccardo_De_Corato


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Ordinanz...Marangoni