‘HIV TESTING WEEK’ ALL’UMBERTO I DI ROMA E PROGETTO ‘AMA CON SAPIENZA’

Sabato
05:02:13
Novembre
24 2018

‘HIV TESTING WEEK’ ALL’UMBERTO I DI ROMA E PROGETTO ‘AMA CON SAPIENZA’

View 2.7K

word 838 read time 4 minutes, 11 Seconds

L’AIDS (Acquired Immune Deficiency Syndrome) è una sindrome da immunodeficienza acquisita provocata dall’infezione da virus dell’HIV ( #Human-Immunodecicient-Virus ) che, nel tempo se non curata porta ad una disfunzione irreversibile del sistema immunitario.

Nel 2016 nel mondo sono state 1.8 milioni le nuove diagnosi di infezione da HIV e le persone con l’infezione erano 36.7. Per l’OMS, entro il 2030, il 90% della popolazione infettata dal virus deve sapere di essere HIV positivo. E’ importante fare il test HIV precocemente e, se positivo, iniziare il prima possibile la terapia antivirale, perché così si previene lo sviluppo dell’AIDS.
In occasione della giornata AIDS che si celebra il 1 dicembre, l’’HIV Testing Week’ all’Umberto I e ‘Amare con Sapienza’ all’interno della città universitaria, sono le due iniziative organizzate dall’università ‘Sapienza’ e dall’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Umberto I di Roma, per sensibilizzare la popolazione, in particolare i giovani, alla consapevolezza di questa ancora grave malattia che registra un aumento di nuovi casi.

In linea con l’EUROPEAN #HIV-HEPATITIS TESTING WEEK’ (che quest’anno prevede i controlli per le epatite), al Policlinico ci sarà l’open day per l’‘HIV Testing Week’, dal 26 al 30 novembre 2018, senza prenotazione e senza ricetta medica, si può fare il test dell’HIV, dalle 8.00 alle 12.00, presso il Centro AIDS, piano terra di Malattie Infettive (per info: 06 49970900). Il test è gratuito, anonimo/confidenziale e per farlo non è necessario essere a digiuno!

"Nonostante l’introduzione delle potenti terapie di combinazione antiretrovirale che hanno ridotto la mortalità per questa malattia, purtroppo, ogni anno si registrano un aumento di nuovi casi e quindi ormai l’infezione è endemica. Non c’è consapevolezza della conoscenza del proprio stato! Il messaggio che viene mandato proprio in occasione della settimana europea del HIV Testing Week è ‘ conosci te stesso, conosci il tuo stato’. Fare il test per l’HIV è importante per sapere se si è stati infettati dal virus e, in caso di risposta positiva, è necessario rivolgersi ai Centri specializzati per iniziare, quanto prima, le cure specifiche per la prevenzione dei danni da AIDS." – a dichiararlo il Prof. Claudio Mastroianni, Direttore della UOC di Malattie Infettive del Policlinico Umberto I- Sapienza Università di Roma.

Il Centro di Riferimento AIDS del Policlinico Umberto I che fa parte della ReTe AIDS, è un’Unità Operativa di III Livello dove sono seguiti circa 2000 pazienti con infezione da HIV, a settimana vengono eseguiti circa 80 test HIV, 10 visite per potenziale esposizione occupazionale e, in un anno, sono circa 60 le nuove diagnosi. Oltre al fare il test, "distribuiremo materiale informativo, daremo spiegazione sulle modalità della trasmissione della malattia, valuteremo i fattori di rischio, soprattutto fra i giovani perché c’è ancora molta non conoscenza sulle modalità di trasmissione e, come facciamo solitamente, una psicologa ci supporterà nella relazione con i pazienti." – ha sottolineato il Responsabile del Centro AIDS, Prof. Mario Falciano che si occupa anche dei Corsi di aggiornamento per la sorveglianza sugli operatori sanitari del Lazio contro gli infortuni e servizi di profilassi anche verso altre malattie.

Per il Prof. Mastroianni il Centro AIDS dell’Umberto I "rappresenta un’eccellenza del sistema salute laziale e un punto di riferimento importante, non solo per il numero elevato di pazienti HIV positivi seguiti, ma anche per l’attenzione ai malati e per l’efficienza degli operatori sanitari, infermieri e medici, perché riusciamo ad ottenere un controllo delle infezione virale molto elevata. Più del 95% dei nostri pazienti sono controllati virologicamente, quindi stiamo già sul targhet stabilito dall’OMS."

All’interno della città universitaria, invece, è stata organizzata una campagna informativa sull’HIV/AIDS, rivolta agli studenti e ai dipendenti, ‘Ama con Sapienza’, partita in questi giorni che permetterà di raggiungere un grande numero di giovani che, oltre ad essere invitati a fare il test dell’HIV presso il Policlinico Umberto I, potranno avere informazioni sia presso i gazebi presenti nei pressi del Rettorato, sia collegandosi all’havinginformationvirus.hiv, un sito dedicato alla Having information Virus. Inoltre, è stato installato un sistema informatizzato, digital ambient che permette l’illuminazione della scalinata del Rettorato con dei pixel: il numero dei pixel è correlato al numero di visitatori del sito havinginformationvirus.hiv o dell’#amaconsapienza e #havinginformationvirus.

‘Ama con Sapienza’ è un progetto curato e coordinato dal team di ricerca del Prof. Vincenzo Vullo, Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive, da anni impegnato nella lotta all’infezione da HIV/AIDS. Il progetto, vincitore del bando Digital Health 2017, ha come obiettivo la valutazione dell’efficacia di digital ambient media nella prevenzione dell'infezione da HIV.

Siamo tutti invitati alla contaminazione informativa con havinginformationvirus.hiv, #amaconsapienza e #havinginformationvirus per animare l’installazione luminosa del Rettorato della Sapienza – università di Roma.

Source by Umberto_I


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / ‘H...ZA’
from: ladysilvia
by: ENEL