Il Contrattacco della Filiera Psichiatrica Mondiale Vincenza Palmieri: IL MARKETING DELLA MENTE NON PREVARRÀ

Domenica
12:11:40
Ottobre
10 2021

Il Contrattacco della Filiera Psichiatrica Mondiale Vincenza Palmieri: IL MARKETING DELLA MENTE NON PREVARRÀ

View 603

word 489 read time 2 minutes, 26 Seconds

Probabilmente, ad una simbolica bandiera sdrucita, seguirà un dossier o una comunicazione altrettanto d’impatto. Ma ce lo aspettavamo, perché in queste ultime settimane sembra che la Filiera Psichiatrica mondiale si sia accordata per un’avanzata senza precedenti: post Covid e resa ancor più ricca dai finanziamenti previsti dai vari PNRR distribuiti a pioggia ovunque.

A 40 anni dalla Legge Basaglia - e dopo che vili detrattori hanno tentato di sminuirla, aggredirla, seppellirla - ecco che l’onda libertaria, rispettosa e democratica che tale norma ha significato è oggetto di una offensiva bellica mondiale senza precedenti.
Lo abbiamo visto con l’aumento del Fondo Regionale per Psichiatria, Neuropsichiatria infantile e cure domiciliari; con la Giunta della Regione Lombardia che prevede un incremento complessivo di oltre 76 milioni di euro e una previsione di aggiornamento delle tariffe al +3,7%.

Ha continuato l’UNICEF, che lancia l’allarme enunciando come un adolescente su 7 abbia un “disturbo mentale” e individuando, tra di essi, bambini colpiti dai lockdown e altri che hanno subìto “l’interruzione della routine, dell’istruzione, delle attività ricreative, così come la preoccupazione per il reddito familiare e la salute”. Tutto ciò - rincara la dose il rapporto - “rende molti giovani spaventati, arrabbiati e preoccupati per il loro futuro”.

Ma, continua, “anche prima della Pandemia troppi bambini erano gravati dal peso di problemi, non affrontati, di salute mentale”.
Ma essere arrabbiati, spaventati e preoccupati è individuabile nell’area della salute mentale? Non attiene, invece, alle soluzioni dovute da parte delle Politiche Sociali mondiali, dalle Politiche per la Famiglia, fino alle Politiche Economiche globali?

Certo, affermare che le vittime “da curare” siano i giovani, è la strada più facile: perché da sempre bambini e adolescenti sono stati il bacino preferito dalla Filiera Psichiatrica, dagli interventi autoritativi nonché dalle grandi Case farmaceutiche.

Ma, per non farsi mancar nulla, ecco giungere anche “visite gratuite alle donne presso il Centro di Salute Mentale, Consulenze psichiatriche rivolte alla popolazione femminile, screening mirati sui disturbi depressivi”.

Poca attenzione per disoccupati, senza tetto e immigrati. Perché per loro, in fondo, è più pratico un TSO veloce, come addirittura pubblicizzato nelle campagne elettorali di alcuni candidati a Sindaco, nel nord est d’Italia.

Il 10 ottobre è la giornata mondiale della Salute Mentale e, certamente, la mente merita rispetto. Non abusi, psicofarmaci, repressioni e quell’infernale cammino da cui difficilmente si riesce a venir fuori.

Non è l’attenzione alla mente, ad essere sbagliata. Ma i metodi offerti: allontanamenti, puntura depot, farmaci da assumere per tutta la vita, contenimento e la continua apertura di quelli che furbescamente non si chiamano più “manicomi” ma “Case per il Diritto alla Cura”. Casa. Diritto. Cura. Tre parole positive, che associamo alla bellezza. Eppure…

È il marketing della mente che deve essere impedito. La mente, in sé, deve invece essere tutelata.

Rispettata come parte essenziale dell’originalità, della creatività, delle scelte, dell’autodeterminazione di ogni essere. Vincenza Palmieri

Source by Vincenza_Palmieri


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Il Contr...PREVARRÀ