EMERGENZA COVID E DPCM: IL DECRETO N. 19 DEL 2020 NON HA ATTRIBUITO POTESTÀ LEGISLATIVA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

Sabato
07:29:11
Ottobre
23 2021

EMERGENZA COVID E DPCM: IL DECRETO N. 19 DEL 2020 NON HA ATTRIBUITO POTESTÀ LEGISLATIVA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

22 ottobre 2021 - EMERGENZA COVID E DPCM - DECRETO N. 19 DEL 2020

View 857

word 429 read time 2 minutes, 8 Seconds

Sentenza Corte Costituzionale conferma la legittimità dei Dpcm Covid emanati dal Premier Conte durante il lockdown.

Gli articoli l, 2 e 4 del Decreto legge n. 19 del 2020 non hanno conferito al Presidente del Consiglio dei ministri né una funzione legislativa in violazione degli articoli 76 e 77 della Costituzione né poteri straordinari in violazione dell’articolo 78, ma gli hanno attribuito solo il compito di dare esecuzione alla norma primaria mediante atti amministrativi sufficientemente tipizzati.

È, questo, un passaggio saliente della sentenza della Corte costituzionale n. 198 depositata oggi (redattore Stefano Petitti), il cui contenuto era stato anticipato con il comunicato stampa dello scorso 23 settembre.

La Corte si è pronunciata sulle questioni sollevate dal Giudice di pace di Frosinone circa la legittimità costituzionale dei Decreti legge n. 6 e n. 19 del 2020, entrambi convertiti in legge, riguardanti l’adozione, mediante decreti del Presidente del Consiglio dei ministri (Dpcm), di misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Nel caso concreto, un cittadino aveva proposto opposizione contro la sanzione amministrativa di 400 euro inflittagli per essere uscito dall’abitazione durante il “lockdown” dell’aprile 2020 in violazione del divieto stabilito dal Dl e poi dal Dpcm. Secondo il Giudice di pace, i due Decreti legge avrebbero conferito al Presidente del Consiglio la funzione legislativa o poteri straordinari, in contrasto con gli articoli 76, 77 e 78 della Costituzione.

La Corte ha dichiarato inammissibili per difetto di rilevanza le questioni riguardanti il primo Dl - n. 6 del 2020 - risultato inapplicabile in considerazione del tempo in cui è stata posta in essere la condotta sanzionata.

Invece, sono state dichiarate non fondate le questioni concernenti il Dl n.19 del 2020 - applicabile al caso concreto - poiché quest’ultimo ha non solo tipizzato le misure adottabili dal Presidente del Consiglio, ma, stabilendo che la relativa esecuzione debba avvenire secondo principi di adeguatezza e proporzionalità, gli ha anche imposto un criterio tipico di esercizio della discrezionalità amministrativa, di per sé incompatibile con l’attribuzione di potestà legislativa.

Roma, 22 ottobre 2021 Palazzo della Consulta, Piazza del Quirinale 41 - Roma - Tel. 06.4698224/06-4698376/06.4698438


in sintesi

La sentenza estesa numero 198/2021 della Corte Costituzionale (https://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?anno=2021&numero=198) non (https://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?anno=2021&numero=198) fa che confermare quanto anticipato lo scorso 23 settembre da un breve comunicato della stessa Consulta: i #Dpcm Covid emanati nei mesi più difficili dell’emergenza coronavirus dall’allora Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sono legittimi in quanto non hanno attribuito alcuna “potestà legislativa” allo stesso Premier.

Source by Corte_costituzionale


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / EMERGENZ...CONSIGLIO