Le proteste studentesche divampano in tutta la Thailandia

Lunedì
10:17:22
Gennaio
10 2022

Le proteste studentesche divampano in tutta la Thailandia

Il bando del partito liberal-riformista Future Forward ha portato a una nuova ondata di dissenso, che sta iniziando provvisoriamente ad abbracciare il sentimento anti-realista, riferisce GABRIEL ERNST da Bangkok.

Nella Foto: Gli studenti pro-democrazia fanno un gesto con tre dita, a simboleggiare la loro resistenza contro il governo thailandese durante una grande manifestazione alla Thammasat University.

View 1.4K

word 1.1K read time 5 minutes, 44 Seconds

Nella città di Chiang Mai, nel nord della Thailandia, i giardini verdi dell'università vicino al cancello d'ingresso sono stati improvvisamente allagati da un mare di studenti mascherati, che tenevano striscioni e cartelli in una rara manifestazione di protesta contro lo stato thailandese.

In una settimana in cui quasi tutte le principali università della Thailandia hanno assistito a proteste, uno striscione diceva: "Dov'è il re/libertà della Thailandia?" Un altro semplicemente: “Liberte, egalite, fraternite” - un chiaro riferimento alla rivoluzione francese.

Mentre molti di questi messaggi puntano a sentimenti anti-realisti - in un paese in cui criticare la monarchia è un reato imprigionato - le proteste erano in risposta al bando del partito politico Future Forward, di cui gli studenti erano una fascia demografica chiave.

Dimostrazioni sono emerse anche nelle università di Londra ed Edimburgo. Organizzati principalmente da studenti che studiano all'estero, anche loro hanno cercato di chiarire che il loro problema non è principalmente il divieto del partito Future Forward, ma lo stato della democrazia in Thailandia nel suo insieme.

Il 2019 ha visto le prime elezioni nazionali thailandesi in quasi un decennio, dopo anni di instabilità politica e cinque anni di dittatura militare. La dirigenza della giunta militare, ribattezzandosi il partito politico "Pallang Pratcharat" , ha assunto la carica di primo ministro in circostanze dubbie.

Tuttavia, c'è stata un'ondata di popolarità dietro un nuovo volto alla politica thailandese, Thanathorn Juangroongruangkit, e Future Forward è stato spinto in prima linea nel movimento democratico in Thailandia.

I mediatori del potere d'élite del regno non accettavano di buon grado i loro nuovi avversari e si diceva che il re li disprezzasse.

Thanathorn, un capitalista liberale autodefinito, è stato considerato un radicale dai conservatori thailandesi, poiché hanno fatto tutto ciò che era in loro potere per delegittimare e schiacciare il partito nato.

Nonostante questi tentativi, Future Forward ha fornito uno sconvolgimento, prendendo un numero sorprendente di seggi accanto ai loro alleati, il partito pro-democrazia a lungo termine, il partito "Camicia rossa" - i populisti politici Phue Thai e il vecchio partito dell'ex primo ministro Thaksin Shinawatra .

Eppure questo non è stato sufficiente per impedire all'ex leader della giunta Prayut di conquistare la carica di primo ministro, poiché Prayut aveva precedentemente nominato in parlamento 250 ufficiali militari non eletti con gli stessi diritti di voto dei parlamentari eletti.

Lo scorso novembre a Thanathorn è stato impedito di diventare un membro del parlamento dopo essere stato ritenuto colpevole di possedere azioni di una società di media mentre era deputato, il che viola le regole elettorali. Questo verdetto è stato ampiamente considerato come una presa in giro del leader del partito per un cavillo poiché aveva venduto le sue azioni in V-Luck Media, ma a quanto pare non ha fornito una ricevuta adeguata.

La risposta alla condanna di Thanathorn è stata nella migliore delle ipotesi deprimente, con un turbine di hashtag su Twitter ma nessuna protesta organizzata, e il centro di Bangkok è rimasto stranamente tranquillo dopo le elezioni.

C'è stata, tuttavia, una "corsa divertente" di protesta organizzata da Future Forward, che si è tenuta alle 5:30 nel profondo della periferia di Bangkok. Ben lontani dalle tattiche di protesta di strada ben organizzate e aggressive del movimento delle Camicie Rosse nell'ultimo decennio.

Questo timido comportamento di Future Forward non è stato una sorpresa. Fin dal suo inizio, il partito ha tentato di seguire alla lettera le complesse regole della campagna elettorale thailandese, mentre i suoi oppositori conservatori le infrangono in modo flagrante , ironia della sorte, con un membro del partito conservatore Palang Pracharath che detiene ancora oggi azioni di una società di media .

Tuttavia, Future Forward è diventato estremamente popolare, in particolare tra i giovani della>
Dopo essere sopravvissuto alle ripetute minacce di scioglimento sin dal loro inizio, è stato il 21 febbraio 2020 che Future Forward è stato sciolto con la forza dalla Corte Costituzionale e i suoi membri esecutivi sono stati banditi dalla politica per 10 anni.

Il motivo ufficiale era un prestito di Thanathorn al suo partito, che avrebbe violato le leggi sulla raccolta fondi, una regola intenzionalmente vaga e aperta all'interpretazione. Questo è stato un altro caso in cui il partito Palang Pratcharat, sostenuto dalla giunta, ha violato in modo flagrante la legge senza alcuna conseguenza raccogliendo fondi prima che fosse autorizzato dalla commissione elettorale.

Queste innumerevoli e continue ingiustizie sono ciò che ha portato al movimento di protesta tra gli studenti. Tuttavia, il messaggio anti-realista che lo pervade è inaspettato. L'odio per la giunta militare al potere non è una novità e i murales del leader della giunta diventato primo ministro Prayut vengono regolarmente derisi e deturpati.

Tuttavia, negli ultimi mesi l'odio per Prayut si è trasformato in un tranquillo disprezzo per i reali che molti studenti vedono giustamente come il vero potere dietro le quinte.

La critica alla monarchia è severamente vietata dalla legge, portando i manifestanti a dover essere astuti e discreti nella loro disapprovazione, tipicamente facendo riferimento alla Rivoluzione francese e attraverso l'art.

Durante la manifestazione a Chiang Mai, mentre un'auto della polizia guidava al canto di "Hai paura? - Non abbiamo paura! risuonò dagli studenti. Il ricordo della violenta repressione degli studenti vive ancora nel Regno, con le proteste di oggi che riecheggiano quelle dell'ottobre 1976, quando un massacro di oltre 100 studenti manifestanti innescò una lunga repressione della libertà di parola in Thailandia.

C'è stata anche la più recente repressione delle proteste delle Camicie Rosse nel 2010 che ha visto un bilancio di quasi 100 vittime e includeva scene brutali come cecchini militari che sparavano a manifestanti disarmati che si rifugiavano in un tempio.

Uno studente attivista di alto profilo, Netiwit Chotiphatphaisal, mi ha detto: "Gli studenti sono disperati".

“Sono stufi di costituzioni complicate, tribunali, elezioni, politici e università. Vogliono una vera riforma, non dalle élite ma dalle voci del popolo.

"Chiediamo lo scioglimento del parlamento per dare elezioni eque e libere e una modifica delle regole insopportabili della costituzione".

Tuttavia, per sfidare davvero il potere nel Regno, qualsiasi movimento avrà bisogno di un maggiore sostegno al di fuori della comunità studentesca, e sembra improbabile che la>
È improbabile che anche l'obiettivo degli studenti di sciogliere il parlamento venga raggiunto, anche se con altre proteste in programma per la prossima settimana, Chotiphatphaisal è ottimista. Dice che il movimento di protesta “sta ancora bruciando”.

Molti di coloro che fanno parte del movimento liberale pro-democrazia ora possono sentirsi come se non avessero più niente da perdere dopo lo scioglimento di Future Forward.

Vedremo presto se questo porterà o meno a una tensione più radicale nelle proteste. Ma per ora i messaggi anti-realisti mostrano un nuovo lato del movimento democratico thailandese, che rappresenta una nuova minaccia per l'élite dominante.

fonte: Morning Star Online


Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Le prote...hailandia