Lunedì
12:47:31
Gennaio
10 2022

Bambina di 7 anni muore 11 giorni dopo il vaccino, secondo il rapporto VAERS

View 1.9K

word 1.9K read time 9 minutes, 31 Seconds

La notizia è del 7 Gennaio 2022: I dati VAERS pubblicati venerdì dai Centers for Disease Control and Prevention includevano un totale di 1.017.001 segnalazioni di eventi avversi di tutti i gruppi di età a seguito dei vaccini COVID, inclusi 21.382 decessi e 166.606 feriti gravi tra il 14 dicembre 2020 e il 31 dicembre 2021.

I Centers for Disease Control and Prevention hanno rilasciato oggi nuovi dati che mostrano un totale di 1.017.001 segnalazioni di eventi avversi a seguito di vaccini COVID che sono state inviate tra il 14 dicembre 2020 e il 31 dicembre 2021 al Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS). VAERS è il principale sistema finanziato dal governo per la segnalazione di reazioni avverse al vaccino negli Stati Uniti

I dati includevano un totale di 21.382 segnalazioni di decessi - con un aumento di 380 rispetto alla settimana precedente - e 166.606 segnalazioni di lesioni gravi , compresi i decessi, nello stesso periodo di tempo - 4.100 in più rispetto alla settimana precedente.

Escludendo le ' relazioni estere ' al VAERS, negli Stati Uniti tra il 14 dicembre 2020 e il 31 dicembre 2021 sono stati segnalati 715.857 eventi avversi , inclusi 9.778 decessi e 63.089 feriti gravi .

National Vaccine Information Center - Centro nazionale di informazione sui vaccini

Dal rilascio dei dati VAERS del 31/12/2021: Sono stati trovati 1.017.001 casi in cui il vaccino è COVID19

Risultato dell'eventoNumeroPercentuale
Morte21.3822,1%
Disabilità permanente36.7583,61%
Visita in ufficio158.76115,61%
Pronto soccorso820,01%
Pronto soccorso/stanza110.70410,89%
Ricoverato in ospedale113.00011,11%
Ricoverato, Prolungato3030,03%
Recuperato297.54129,26%
Difetto di nascita7860,08%
Minaccia di vita24.3432,39%
Non serio444.11943,67%
TOTALE*1.207.779*118,76%
*Poiché alcuni casi hanno più vaccinazioni e sintomi, un singolo caso può rappresentare più voci in questa tabella. Questo è il motivo per cui il Conteggio Totale è maggiore di 1017001 (il numero di casi trovati) e la Percentuale Totale è maggiore di 100.

I rapporti esteri sono rapporti che le sussidiarie estere inviano ai produttori di vaccini statunitensi. In base alle normative della Food and Drug Administration (FDA) statunitense, se a un produttore viene notificata una segnalazione di un caso estero che descrive un evento grave e non compare sull'etichetta del prodotto, il produttore è tenuto a presentare la segnalazione a VAERS.

Dei 9.778 decessi negli Stati Uniti segnalati al 31 dicembre, il 20% si è verificato entro 24 ore dalla vaccinazione, il 24% entro 48 ore dalla vaccinazione e il 61% si è verificato in persone che hanno manifestato sintomi entro 48 ore dalla vaccinazione.

Negli Stati Uniti, al 30 dicembre erano state somministrate 507I 0,1 milioni di dosi di vaccino COVID, inclusi 296 milioni di dosi di Pfizer, 194 milioni di dosi di Moderna e 18 milioni di dosi di Johnson & Johnson (J&J).

Ogni venerdì, VAERS pubblica i rapporti sui danni da vaccino ricevuti a partire da una data specificata. Le segnalazioni presentate a VAERS richiedono ulteriori indagini prima che possa essere confermata una relazione causale. Storicamente, è stato dimostrato che VAERS riporta solo l'1% degli effettivi eventi avversi del vaccino .

I dati US VAERS dal 14 dicembre 2020 al 31 dicembre 2021 per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni mostrano:

  • 6.005 eventi avversi , di cui 126 classificati come gravi e 3 decessi segnalati .
  • La morte più recente riguarda una bambina di 7 anni (VAERS ID 1975356 ) del Minnesota che è morta 11 giorni dopo aver ricevuto la sua prima dose del vaccino COVID della Pfizer quando è stata trovata non responsiva dalla madre. Si attende l'autopsia.

Questo è l'ID VAERS 1975356

    1. Sintomi: Autopsia , tosse , esposizione a malattie trasmissibili , Influenza test di rilevazione virus positivo , piressia , arresto respiratorio , congestione delle vie respiratorie , Rianimazione , SARS-CoV-2 test negativo , non risponde agli stimoli

  1. VAERS:1975356 (storia)
    Modulo:Versione 2.0
    Età:7.0
    Sesso:Femmina
    Posizione:Minnesota
    Vaccinato:2021-11-29
    Esordio:2021-12-10
    Giorni dopo la vaccinazione:11
    Presentato:0000-00-00
    Inserito:2021-12-23
    Vaccinazione / ProduttoreLotto / DoseSito / Percorso
    COVID19 : COVID19 (COVID19 (PFIZER-BIONTECH)) / PFIZER/BIONTECHFK51227 / 1
    1. LA / SIR


  2. SMQs:, Reazione anafilattica (ampia), Iperglicemia/diabete mellito di nuova insorgenza (ampia), Sindrome neurolettica maligna (ampia), Sindrome anticolinergica (ampia), Depressione respiratoria centrale acuta (stretta), Sindrome di Guillain-Barre (ampia), Encefalite non infettiva (ampia) ), Encefalopatia/delirio non infettivo (ampio), Meningite non infettiva (ampio), Episodio ipotonico-iporesponsivo (ampio), Ipersensibilità (ampio), Insufficienza respiratoria (stretto), Reazione da farmaco con eosinofilia e sindrome da sintomi sistemici (ampio), Ipoglicemia (ampio ), Polmonite infettiva (ampia), Infezioni opportunistiche (ampia), COVID-19 (ampia)
  3. Pericolo di vita? Nessun
  4. difetto di nascita? Nessun
  5. morto?
  6. Data di morte: 2021-12-10
  7. Giorni dopo l'esordio: 0
  8. Invalidità permanente? Nessun
  9. Recupero? Nessuna
  10. visita in ufficio? Nessuna
  11. visita al pronto soccorso? Nessun
  12. pronto soccorso o visita medica? Nessun
  13. ricoverato? No
  14. Vaccinazioni precedenti:
  15. Altri farmaci: Nessuno
  16. Malattia attuale: Febbre, vomito il 25/11 - durato 24-48 ore Altri membri della famiglia presentavano sintomi simili
  17. Condizioni preesistenti: Nessuna
  18. Allergie: Nessuna nota
  19. Dati di laboratorio diagnostico:COVID pcr negativo 12/9/2021
  20. CDC Split Tipo:
  21. Commento : il paziente ha sviluppato febbre il 9/12/2021, con tosse lieve e congestione. È stato trattato a casa con paracetamolo intorno alle 12:30, ibuprofene alle 19:30. L'intera famiglia era malata con sintomi simili. 2 fratelli erano positivi per influenza e streptococco, il paziente non è stato testato per nessuno di questi. Il 9/12 è stato eseguito un test PCR COVID - negativo. Il 10/12/21 la mamma è andata a controllarla la mattina alle 9:15, ha trovato la paziente a letto, che non respirava, non reagiva. Tentativo di rianimazione cardiopolmonare senza risposta. In attesa del referto definitivo dell'autopsia. I genitori riferiscono di aver ricevuto una chiamata dal medico legale che notificava a dieci che il paziente era stato testato + per l'influenza sull'autopsia.
  • 13 segnalazioni di miocardite e pericardite (infiammazione del cuore).
  • 15 segnalazioni di disturbi della coagulazione del sangue.
  • I dati US VAERS dal 14 dicembre 2020 al 31 dicembre 2021 per i ragazzi dai 12 ai 17 anni mostrano:

    • 26.169 eventi avversi , di cui 1.516 classificati come gravi e 35 decessi segnalati

    La morte più recente riguarda una ragazza di 15 anni del Minnesota (VAERS ID 1974744 ), morta 177 giorni dopo aver ricevuto la sua seconda dose di Pfizer da un embolo polmonare. Si attende l'autopsia.

    • 62 segnalazioni di anafilassi tra i giovani di età compresa tra 12 e 17 anni in cui la reazione era pericolosa per la vita, richiedeva un trattamento o provocava la morte, con il 96% dei casi
      attribuiti al vaccino Pfizer .
    • 579 segnalazioni di miocardite e pericardite con 573 casi attribuiti al vaccino di Pfizer.
    • 146 segnalazioni di disturbi della coagulazione del sangue, con tutti i casi attribuiti a Pfizer.

    I dati US VAERS dal 14 dicembre 2020 al 31 dicembre 2021, per tutti i gruppi di età combinati, mostrano:

    • Il 19% dei decessi era correlato a disturbi cardiaci.
    • Il 54% di coloro che sono morti erano maschi, il 41% erano femmine e i restanti rapporti di morte non includevano il sesso del defunto.
    • L' età media della morte era 72,7.
    • Al 31 dicembre, 4.730 donne in gravidanza hanno riportato eventi avversi correlati ai vaccini COVID, comprese 1.499 segnalazioni di aborto spontaneo o parto prematuro .
    • Dei 3.386 casi di paralisi di Bell segnalati, il 51% è stato attribuito alle vaccinazioni Pfizer , il 41% a Moderna e l'8% a J&J .
    • 825 segnalazioni di sindrome di Guillain-Barré (GBS), con il 41% dei casi attribuiti a Pfizer , il 29% a Moderna e il 28% a J&J .
    • 2.252 segnalazioni di anafilassi in cui la reazione era pericolosa per la vita, richiedeva un trattamento o provocava la morte.
    • 12.200 segnalazioni di disturbi della coagulazione del sangue negli Stati Uniti Di queste, 5.398 segnalazioni sono state attribuite a Pfizer, 4.345 segnalazioni a Moderna e 2.275 segnalazioni a J&J.
    • 3.405 casi di miocardite e pericardite con 2.409 casi attribuiti a Pfizer, 1.220 casi a Moderna e 155 casi al vaccino COVID di J&J.

    Il CDC non sta indagando sulla morte di 13 anni in seguito al vaccino COVID

    Il CDC non sta indagando sulla morte di un ragazzo di 13 anni del Michigan morto il 16 giugno 2021 di miocardite tre giorni dopo la sua seconda dose di vaccino COVID della Pfizer.

    Judicial Watch mercoledì ha ottenuto 314 pagine di documenti dal CDC, comprese le comunicazioni del direttore Dr. Rochelle Walensky che mostravano una richiesta di informazioni sulla morte di Jacob Clynick.

    Nelle comunicazioni, i funzionari del CDC hanno affermato che l'agenzia non è stata attivamente coinvolta nelle indagini sulla morte di Clynick, sebbene sia entrata in contatto con il dipartimento sanitario statale e il patologo che ha confermato che i risultati preliminari hanno mostrato 'allargamento ventricolare bilaterale e istologia coerenti con la miocardite'.

    Il funzionario ha affermato che l'agenzia è stata in contatto per 'mantenere la consapevolezza della situazione', ma ha affermato che spetta agli stati condurre indagini sui decessi segnalati a seguito dei vaccini COVID.

    La morte dell'adolescente non è stata riconosciuta dai funzionari del CDC nelle presentazioni sulla miocardite o sulla sicurezza dei vaccini durante le riunioni tenute dal comitato consultivo sulla sicurezza dei vaccini dell'agenzia, che formula raccomandazioni cliniche per l'uso dei vaccini COVID nei bambini.

    muoiono per vaccini che per COVID

    Come riportato da The Defender giovedì, un'infermiera della Louisiana il mese scorso ha detto ai legislatori statali che il suo ospedale sta assistendo a reazioni 'terrificanti' ai vaccini COVID, inclusi coaguli di sangue , infarti, ictus, encefalopatia e aritmia cardiaca, e il personale non li segnala al VAERS.

    Collette Martin, RN, un'infermiera praticante per 17 anni, durante la testimonianza a un'audizione della Louisiana House Health and Welfare Committee, ha detto al rappresentante statale Lawrence Bagley che la maggior parte dei professionisti medici nel suo ospedale non è nemmeno a conoscenza dell'esistenza del VAERS.

    Martin ha affermato di aver sollevato preoccupazioni sulle reazioni avverse ai vaccini COVID e sulla mancata segnalazione agli amministratori ospedalieri, ma è stata 'ripetutamente licenziata'.

    È convinzione di Martin che solo una frazione dei decessi venga segnalata al VAERS poiché il suo ospedale e altri 'non stanno segnalando nulla'.

    La variante di Omicron ha meno probabilità di causare danni ai polmoni o morte

    Come riportato da The Defender mercoledì, numerosi studi sulle infezioni da Omicron hanno mostrato una diminuzione del danno polmonare e una diminuzione dei tassi di mortalità sia nei tessuti animali che umani, ma una maggiore trasmissibilità della variante di Omicron .

    Un gruppo di scienziati giapponesi e americani il 29 dicembre ha pubblicato uno studio su criceti e topi infettati da Omicron o da una delle numerose varianti precedenti. I risultati hanno mostrato che le persone infette da Omicron avevano meno danni ai polmoni, perso meno peso e avevano meno probabilità di morire.

    Secondo lo studio preliminare, scritto da oltre 50 scienziati internazionali, gli esperimenti 'hanno osservato una minore infezione delle cellule bronchiali di criceto in vivo con Omicron rispetto al virus Delta'.

    I ricercatori hanno anche riscontrato un carico virale inferiore nelle cavità nasali dei topi infettati da Omicron rispetto a quelli infettati con altri ceppi SARS-CoV-2.

    Questo studio sui roditori è coerente con i risultati annunciati all'inizio di dicembre dai ricercatori dell'Università di Hong Kong e con i dati epidemiologici provenienti dal Sud Africa negli ultimi due mesi. Mentre i casi sono saliti alle stelle, i ricoveri e i decessi sono diminuiti rispetto a Delta.

    Lo studio mostra che il vaccino contro il COVID altera i cicli mestruali delle donne

    L' analisi di migliaia di record mestruali ha mostrato cicli delle donne cambiati dopo i vaccini COVID, convalidando segnalazioni aneddotiche da migliaia di donne che hanno detto loro cicli mestruali erano fuori dopo la vaccinazione.

    Secondo uno studio pubblicato dal Journal of Obstetrics & Gynecology, le donne vaccinate avevano cicli mestruali leggermente più lunghi dopo il vaccino COVID rispetto a quelle che non erano state vaccinate.

    La durata del ciclo è tornata alla normalità entro uno o due mesi, con un ritardo più pronunciato nelle donne che hanno ricevuto entrambe le dosi di vaccino durante lo stesso ciclo mestruale. Queste donne hanno avuto il ciclo due giorni dopo il solito, hanno scoperto i ricercatori.

    Lo studio è stato condotto dai ricercatori dell'Oregon Health & Science University e della Warren Alpert Medical School della Brown University, in collaborazione con Natural Cycles, la cui app è utilizzata da milioni di donne in tutto il mondo per monitorare i propri cicli.

    Children's Health Defense chiede a chiunque abbia avuto una reazione avversa, a qualsiasi vaccino, di presentare una denuncia seguendo questi tre passaggi https://childrensh...nt-tracking-system/
    fonte originale Megan Redshaw Megan Redshaw è una giornalista freelance per The Defender. Ha una formazione in scienze politiche, una laurea in giurisprudenza e un'ampia formazione in salute naturale / https://childrenshealthdefense.org

    Source by Redazione


    LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

    In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


    Similar Articles / Bambina ...rto VAERS