Via Feltrinelli: Prosegue mobilità inquilini verso via dei Missaglia e via Nenni

Domenica
01:58:14
Agosto
09 2009

Via Feltrinelli: Prosegue mobilità inquilini verso via dei Missaglia e via Nenni

Bonifica da Amianto

View 134.8K

word 583 read time 2 minutes, 54 Seconds

Milano: Prosegue il vasto piano di mobilità degli inquilini di via Feltrinelli, 16 in vista della ristrutturazione dello stabile, della bonifica da amianto e della riqualificazione del quartiere.

“Il processo di mobilità " ha spiegato l’assessore alla Casa Gianni Verga " non va a pesare in alcun modo sulle tasche degli inquilini poichè il Comune si fa carico delle spese di trasloco, di quelle di trasferimento delle utenze esistenti (luce, gas, telefono) e dei costi relativi alle spese contrattuali del nuovo alloggio. Si tratta di un’operazione molto grande ed impegnativa poichè coinvolge un centinaio di famiglie, circa 350 persone. I lavori dureranno un paio d’anni perché si tratta di una messa in sicurezza totale dello stabile di via Feltrinelli”.

I primi trasferimenti sono iniziati nel maggio scorso negli appartamenti di nuova costruzione in via dei Missaglia, angolo via De Andrè, 11/12. Lo stabile è dotato di due asili nido e di posti auto interrati.
I traslochi sono proseguiti, da giugno, in via Pietro Nenni. Altri nuclei familiari saranno trasferiti in via Pescara e in via Caduti di Marcinelle.

“Particolare attenzione è stata posta alla conoscenza dei nuclei familiari e delle loro singole problematiche. Abbiamo seguito da vicino ogni famiglia per trovare insieme a loro la sistemazione migliore in vista dei traslochi e continueremo a farlo nei primi tempi dopo il trasferimento”, ha dichiarato l’assessore alla Casa.

La spesa complessiva del progetto di bonifica da amianto, messa in sicurezza e riqualificazione dell’intera area è di circa 15.000.000 di euro, di cui circa 7.000.000 provenienti da finanziamenti regionali.

I lavori sulla stabile di via Feltrinelli 16 hanno richiesto l’attivazione di un processo di mobilità degli inquilini, gestito da operatori della Direzione Centrale Casa del Comune di Milano.
Il primo passo del piano di mobilità è stato quello di organizzare degli “incontri di scala” in cui gli operatori comunali hanno presentato alle famiglie residenti le modalità per il trasferimento, fornendo tutti i chiarimenti necessari. Dallo scorso settembre, per circa due mesi, si sono svolti gli incontri famiglia per famiglia per conoscere le problematiche di ogni nucleo con regolare contratto e per trovare, per ogni situazione, la sistemazione migliore in vista dei traslochi: concordare la zona di destinazione secondo le proposte dell’Assessorato alla Casa e le preferenze dei residenti, che, in un secondo momento, sono andati a visitare gli alloggi scegli, accompagnati dagli operatori comunali. Ai sopralluoghi hanno partecipato i rappresentanti del Comitato Inquilini.

Il trasferimento dei residenti è iniziato lo scorso maggio e proseguirà dall’inizio di settembre per le famiglie che ancora si trovano in via Feltrinelli. Si dovrebbe poter procedere con i rientri nelle case riqualificate nel 2011.

“Con l’Assessorato alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali, con il Comitato degli Inquilini e con il Consiglio di Zona stiamo lavorando per studiare tutte le situazioni specifiche legate alla mobilità , nel rispetto della legislatura regionale e del Protocollo per la Sicurezza, firmato in Prefettura " ha spiegato Verga ". Anzi, sarà proprio questo protocollo a dare gli indirizzi per le situazioni di abusivismo”.

I casi di abusivismo in via Feltrinelli 16 sono 43, di cui 17 sono già in carico ai Servizi Sociali e per 3 nuclei si è già trovata una sistemazione.
Sono poi 33 i nuclei in “in stato di necessità ” ai sensi della legge regionale. Avere a disposizione una casa sicura, per queste persone, è fondamentale per non rendere più fragile il nucleo già in difficoltà .
Per circa 10 persone interverrà il Prefetto, sulla base del Protocollo di Sicurezza, e stabilirà le modalità di intervento.

Source by Verga


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Via Felt...via Nenni